fbpx

A cosa serve la curcuma: le potenti proprietà farmacologiche

 Ne stai sentendo parlare tanto. Ogni giorno qualcuno utilizza la curcuma per svariati motivi, per dimagrire, come antinfiammatorio ecc. A questo punto ti chiedi ma realmente a cosa serve la curcuma?

1. Cos'è la curcuma e come si usa

La curcuma è una pianta tropicale originaria dell'india, apprezzata in cucina come aromatizzante e e stimolante della digestione, tra l'altro utilizzata per la preparazione del curry, viene chiamata anche zafferano d'India.

Viene utilizzata anche come pianta ornamentale per i suoi caratteristici fiori gialli, ma le sue proprietà farmacologiche derivano dal rizoma che contiene amido fibre e curcumina che è il principio attivo della curcuma ad uso farmacologico.

Nella medicina ayurvedica viene ampiamente utilizzata come epatoprotettore e antinfiammatorio.

La curcuma è possibile acquistarla come radice fresca o come polvere ormai in molti negozi di prodotti naturali o di spezie asiatiche e si usa in cucina per fare il curry oppure nelle salse o nelle zuppe per il suo sapore lievemente pungente e amaro. Per conservare la polvere basta tenerla in contenitori di vetro, mentre il rizoma si conserva in frigorifero.

2.  Perchè fa bene la curcuma: proprietà farmacologiche

La curcuma viene utilizzata in farmacologia come antidolorifico e antinfiammatorio. I suoi effetti benefici sono dati dagli estratti secchi standardizzati del rizoma al 95% di curcumina.

La specie di curcuma più efficace è la curcuma longa. Le sue proprietà dimostrate sono 

  • antinfiammatorie 
  • antiossidanti 
  • immunostimolanti

Per queste sue proprietà le indicazioni comuni della curcuma longa sono rappresentate in tutte le malattie infiammatorie e degenerative croniche come l'artrite reumatoide, nelle epatopatie croniche.

L'effetto antinfiammatorio della curcuma è dato dall'inibizione di molecole che intervengono nell'infiammazione chiamate ciclossigenasi e lipossigenasi (sono anche il bersaglio di numerosi antinfiammatori). 

Per il suo effetto antiossidante ha un'attività ottima anche come antimutageno e anticancerogeno. Sembra anche che la curcuma abbia anche una azione antivirale e in passato è stato utilizzato anche come coadiuvante della terapia contro l'HIV.

La curcuma è stata anche utilizzata nella prevenzione delle malattie infiammatorie polmonari indotte da radiazioni, chemioterapici e tossici, compreso il fumo di sigaretta. Attualmente trova ampio spazio come integratore antinfiammatorio nell'artrite reumatoide e fibromialgia e in numerose patologia autoimmunitarie infiammatorie

3.  Quale migliore curcuma scegliere

Se volete utilizzare la curcuma come antinfiammatorio e antiossidante bisogna scegliere gli estratti secchi al 95% di curcumina. La posologia giornaliera va dai 50 ai 500 mg al giorno secondo indicazione dello specialista e in base ai sintomi.

4.  Curcuma: quando fa male

La curcuma non ha molte controindicazioni, ma è assolutamente sconsigliabile nelle ulcere peptiche, ernia jatale e nel reflusso gastroesofageo

5.  La curcuma fa dimagrire?

 Attualmente non ci sono studi di efficacia che dimostrano che la curcuma faccia dimagrire, ma può essere utilizzata come coadiuvante nelle obesità con sindrome metabolica e infiammazione generalizzata dovuta all'eccesso di grasso come antinfiammatorio e per diminuire la resistenza insulinica

 

 

Approfondimenti: MOLECULAR PHARMACOLOGY OF INFLAMMATION: MEDICINAL PLANTS AS ANTI-INFLAMMATORY AGENTS.

 

Vuoi ricevere altri articoli come questo oppure richiedere informazioni sulle consulenze del dr Uliano?

Compila il seguente form

Ex articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Leggi l'Informativa privacy.

Form by ChronoForms - ChronoEngine.com

Tags: Autoimmunità e alimentazione, Cancro e alimentazione, Integratori, Integratori per la salute

Condividi con i tuoi amici