fbpx
Fegato: come depurarlo naturalmente

Fegato: come depurarlo naturalmente

Si sente parlare molto di come depurare il fegato, anche se quest'organo è di per se un depuratore per eccellenza del nostro organismo. In alcuni casi però ci può essere un aiuto esterno da parte nostra per migliorare le sue funzionalità attraverso l'alimentazione e attraverso l'uso delle piante medicinali.

Il fegato è un organo molto importante e mantenerlo in salute è probabilmente il miglior regalo che ci possiamo fare.  Vediamo come intervenire sul fegato e come depurarlo naturalmente.

1. Le funzioni del fegato come depuratore.

Nell'immaginario collettivo il fegato è l'organo metabolico per eccellenza, ma in realtà il fegato oltre a svolgere un ruolo essenziale nel metabolismo dei nutrienti, nella sintesi di alcune vitamine come la D e la K, svolge fondamentali funzioni legate al sangue e all'infiammazione. Può contenere e rilasciare grandi volumi di sangue, pulisce le sostanze a contatto con il sistema immunitario (antigeni) e regola anche la risposta del nostro sistema immunitario. Produce inoltre numerose proteine implicate nella coagulazione del sangue e produce numerosi fattori antinfiammatori. Il fegato è una delle sedi di tutti i processi del metabolismo termogenico che trasforma quello che mangiamo in energia sotto forma di calore.

Riassumendo le funzioni del fegato sono:

  • digestione
  • metabolismo dei grassi, zuccheri e proteine
  • deposito e metabolismo dei micronutrienti
  • metabolismo degli ormoni
  • purificazione
  • escrezione
  • funzione immunitaria
  • funzione ematica

La funzione purificante e detossificante del fegato è tra le più importanti.

Qualsiasi sostanza introdotta nell'organismo passa nelle sue cellule venendo spesso demolita ed eliminata. Questa è un'arma a doppio taglio in quanto molte sostanze sono tossiche per il fegato direttamente o mediante i loro metaboliti. Per alcune di queste sostanze tossiche il danno è dose dipendente cioè più ne assumiamo e più può far male o essere letale.

Le sostanze che possono essere tossiche per il fegato in base al grado di contatto e assunzione sono molte e disparate: alcol, farmaci come il paracetamolo, antibiotici, contraccettivi orali, antidepressivi, i funghi velenosi, metalli (come quelli presenti nel fumo di sigaretta), insetticidi, cibi mal conservati e inquinati.

La capacità depurativa da queste sostanze, dipende dalla quantità presente all'interno delle cellule del fegato degli enzimi chiamati di fase I e di fase II come citocromo p450, glutatione che vanno a disattivare o attivare i processi di depurazione e dalla salute del fegato

La prima cosa da fare  per migliorare la funzionalità del fegato è sempre quella di allontanare l'organismo per quanto è possibile dalla fonte tossica. La depurazione in questo caso potenzia la capacità detossificante

2. Fegato come depurarlo naturalmente con l'alimentazione

Ti starai chiedendo come disintossicare il fegato ingrossato con l'alimentazione. Il fegato ingrossato dipende da varie cause, ma in particolare deriva da infiammazione e da infiltrazioni di grasso (steatosi epatica). Nella maggior parte dei casi la steatosi è di grado lieve o moderato ed è spesso dovuta a sovrappeso e ad una alimentazione sregolata, molto calorica ricca di zuccheri e grassi saturi. La steatosi epatica è spesso cause di sindrome metabolica che porta inevitabilmente a insulinoresistenza, ad ipertensione, e dislipidemie. 

Una dieta ricca di grassi saturi, grassi contenuti sopratutto negli alimenti di origine animale come carne formaggi insaccati, ma anche in quelli di origine vegetale come l'olio di palma (di cui la nostra alimentazione è particolarmente ricca in quanto presenti in moltissimi prodotti confezionati), stimola lo stress ossidativo dei mitocondri e contribuisci al danno delle cellule del fegato (epatociti). Inoltre anche I grassi trans presenti nelle margarine e in diversi prodotti industriali hanno un effetto di stress ossidativo sul fegato.

La sostituzione dei grassi saturi e grassi trans nella dieta con i grassi monoinsaturi presenti sopratutto nell'olio extravergine di oliva migliora i livelli di glucosio e la pressione sanguigna. Una dieta ricca di acidi grassi monoinsaturi aumenta il livello di colesterolo HDL (colesterolo buono) e diminuisce il livello di colesterolo totale nei soggetti con sindrome metabolica.

Gli acidi grassi polinsaturi, tra cui docosaesaenoico Acido (DHA) e eicosapentaenoicacid (EPA), aiutano positivamente la depurazione del fegato. Prodotti alimentari ricchi di EPA e DHA includono pesce di mare, alghe, semi oleosi e lino. Il consumo di olio di pesce riduce il grasso viscerale e la steatosi epatica L'assunzione di acidi grassi omega-3 inibisce la produzione di molecole infiammatorie.

Grassi saturi contro grassi insaturi e polinsaturiLa sostituzione dei grassi saturi con i grassi monoinsaturi e polinsaturi ha numerosi benefici sulla salute del fegato

L' efficacia di questa alimentazione avviene solo se è presente una restrizione calorica. Senza una dieta adeguata e lievemente ipocalorica il cambio della qualità dell'alimentazione non esplica la sua maggiore efficacia. Inoltre va limitato il consumo di alcol assunto giornalmente

Ricapitolando per depurare il fegato con l'alimentazione bisogna:

  1. che le calorie devono essere adeguate al fabbisogno energetico o lievemente minori (dieta ipocalorica)
  2. che la quantità di zuccheri semplici presenti nell'alimentazione deve essere minore dei 30 gr al giorno
  3. diminuire la quantità di grassi saturi presenti nei prodotti animali e quelli vegetali presenti nei prodotti confezionati a favore di quelli monoinsaturi dell'olio extravergine di oliva e quelli polinsaturi presenti nel pesce e nella frutta secca e semi di lino
  4. diminuire o eliminare la quantità di alcol assunto con l'alimentazione

Inoltre numerosi alimenti vanno ad influire sulla depurazione del fegato in particolare le crucifere (cavoli verze ecc) che contengono al loro interno sostanze chiamate glucosinolati che stimolano molti enzimi del fegato a depurare l'organismo. In generale la frutta e gli ortaggi stimolano la depurazione.

3. Fegato come depurarlo naturalmente con le piante e gli integratori

L'utilizzo delle piante medicinali e degli integratori è ampiamente utilizzato per depurare il fegato e per stimolare le sue attività di detossificazione. Ma proprio per questa loro capacità non mancano anche i casi di epatiti causati dall'utilizzo indiscriminato di queste piante, come la senna, l'efedra (efedrina).

La prima pianta ad attività benefica sul fegato è il cardo mariano. La silimarina (molecola attiva del cardo mariano) stabilizza le membrane delle cellule epatiche in modo da renderle più resistenti ai tossici, ha un effetto antiossidante, antinfiammatorio e acceleratore della rigenerazione epatica. Il cardo mariano viene utilizzato nelle epatite croniche e come coadiuvante nelle intossicazioni in particolare da funghi velenosi.

Il cardo mariano è un ottimo epatoprotettore

Altre piante ad attività benefica sul sistema epatico sono:

la liquirizia che grazie al suo contenuto glicirrizina è un potente immunostimolante, antinfiammatorio ed apatoprotettore. 

il Boldo che grazie al suo contenuto di flavonoidi è particolarmente indicato nella dispepsia biliare

il carciofo è un ottimo ipocolesterolizzante e aumenta la produzione ed escrezione biliare

la curcuma che diminuisce l'infiammazione ed è particolarmente indicata nelle calcolo biliari

 

 

Vuoi ricevere altri articoli come questo oppure richiedere informazioni sulle consulenze del dr Uliano?

Compila il seguente form

Ex articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Leggi l'Informativa privacy.

Form by ChronoForms - ChronoEngine.com

 

Tags: Salute e Alimentazione, Insulinoresistenza e dieta, Integratori, Integratori per la salute, Salute del fegato, Steatosi epatica

Condividi con i tuoi amici